“FiloSOfare!” X Giornata della diversabilità 19 maggio ore 20.15 Teatro della Regina – Cattolica

Scritto da il 7 Maggio 2022

Il Centro Culturale Polivalente di Cattolica ha ospitato la

conferenza di presentazione della X edizione della Giornata della Diversabilità

organizzata dall’associazione Rimbalzi fuori Campo.

Il presidente dell’associazione, Angelo Furiassi, ha salutato i convenuti, e in particolare il

Comune di Cattolica, ringraziando tutti per la collaborazione, il sostegno e la disponibilità

dimostrata nel corso delle dieci edizioni che si sono susseguite. Quest’anno la serata

conclusiva del 19 maggio sarà come sempre il momento conclusivo di un percorso didattico

che da due anni propone una riflessione sulla disabilità attraverso un approccio filosofico in

cui vengono coinvolti gli alunni delle classi quarte degli istituti comprensivi dei comuni di

Cattolica, San Giovanni in Marignano e Misano Adriatico dalle docenti dell’associazione

bolognese Filò. Il filo del pensiero ETS-APS.

A fare gli onori di casa per il Comune di Cattolica c’era l’assessore alla Cultura, Federico

Vaccarini, che, oltre a portare i saluti della sindaca Foronchi, ha dato il benvenuto in un

luogo, il Centro Culturale Polivalente, che dalla sua nascita ha saputo essere punto di

incontro e di riferimento culturale anche per i comuni limitrofi, riuniti in questa occasione di

sensibilizzazione della comunità offerta dall’associazione Rimbalzi fuori Campo.

La dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di San Giovanni in Marignano, Nadia Vandi,

ringraziando Rimbalzi fuori Campo per il percorso didattico intrapreso con la scuola dal

2012, specialmente in quest’ultima sua evoluzione, ha voluto raccontare di aver avuto modo

di constatare di persona quanto gli alunni abbiano apprezzato l’attività che RFC.

La dirigente dell’Istituto Comprensivo di Cattolica, Anna Rosa Pagnoni, ha ringraziato a sua

volta l’associazione Rimbalzi fuori Campo, rilevando quanto le attività veicolate negli anni

abbiano contribuito a caratterizzare la stessa offerta formativa proposta dalla scuola primaria

di Cattolica.

Il dirigente dell’Istituto Comprensivo di Misano Adriatico, Davide Alpi, nel ringraziare

l’associazione per l’opportunità offerta alle scuole e nel riferire l’entusiasmo della scuola che

dirige per questa iniziativa, ha sottolineato l’importanza di porre il concetto di inclusione

sempre al centro dell’attenzione, così come si è fatto con l’approccio filosofico, in quanto la

conoscenza di sé aiuta a riconoscere l’altro da sé e a realizzare la consapevolezza che

permette di mettersi in relazione con l’altro.

Il sindaco di Gabicce, Domenico Pascuzzi, si è detto estremamente

dispiaciuto di questa defezione e si è visto costretto ad ammettere di non sapere la ragione

che ha spinto l’Istituto Comprensivo a ignorare l’opportunità offerta da Rimbalzi fuori Campo,

augurandosi però che sia solo un distacco passeggero, per poter riannodare il prossimo

anno scolastico una collaborazione che dura dagli albori dell’iniziativa. L’assessora alla

Cultura del comune di Gabicce, Rossana Biagioni, ha però rimarcato che, seppur

autonomamente, la scuola sta comunque lavorando a una pubblicazione incentrata sulla

diversabilità, per cui il collegamento con i temi di cui Rimbalzi fuori Campo si fa promotrice

da un decennio è stato mantenuto anche in questo anno scolastico, nonostante la mancata

partecipazione all’iniziativa.

Il presidente Furiassi ha ringraziato per il supporto continuativo la Banca di Credito

Cooperativo di Gradara, ora RivieraBanca, che ha sempre sostenuto l’avventura di Rimbalzi

fuori Campo prima ancora che si costituisse come associazione, e si è detto convinto che

tutto il territorio sia grato alla banca per quanto ha fatto e ancora fa a favore della cultura e

della sanità pubblica del nostro circondario.

Il presidente di RivieraBanca, Fausto Caldari, si è detto soddisfatto e convinto delle scelte

fatte dall’istituto di credito che presiede per provare a svolgere davvero il ruolo di una vera

Banca del territorio e intervenire a supporto di attività di rilevanza sociale ogni qualvolta ve

ne sia la necessità. L’affiatamento con Rimbalzi fuori Campo esiste fin dall’inizio delle attività

dell’associazione e il sostegno è ancora più convinto quando le attività coinvolgono i giovani,

come in questo caso.

Il presidente Furiassi ha spiegato che il montepremi, sempre fornito da RivieraBanca e prima

dalla Banca di Credito Cooperativo di Gradara, inizialmente ammontava a 1500 euro, e negli

ultimi due anni è stato incrementato a 2500; quest’anno i fondi sono stati utilizzati per

realizzare quelle uscite didattiche che tanto erano mancate nei due anni funestati dalla

pandemia: l’Istituto Comprensivo di Cattolica ha scelto tre destinazioni, il Teatro dell’Aria a

Gradara, il Museo del Balì di Colli al Metauro e i Musei Civici di Pesaro; le Maestre Pie di

Cattolica invece hanno preferito il Museo Egizio di Bologna; l’Istituto Comprensivo di Misano

ha organizzato tre diverse uscite didattiche, una al Parco San Bartolo, una a Onferno e una

all’Acquario di Cattolica, mentre la scuola di San Giovanni porterà gli alunni di quarta

elementare al Parco di Cervia. Il premio etico, dal valore di mille euro, quest’anno non ha

sponsor ed è sostenuto da RivieraBanca e Rimbalzi fuori Campo; il presidente della giuria

Valerio Denicolò ha pensato di dare ai bambini l’incombenza di scrivere una sorta di libro dei

sogni attuabili proponendo un progetto che vada a beneficio della comunità.

Il 19 maggio al Teatro della Regina ci saranno anche la MYO – Mondaino Young Orchestra, e

il trio riminese Terconauti, già ospitato da Rimbalzi fuori Campo al Festival della Cultura

Sportiva nell’estate 2021. I fratelli Damiano e Margherita Tercon e Philipp erano presenti alla

conferenza e hanno sottolineato l’importanza di concentrarsi sulle possibilità anziché sui

limiti così come fa l’associazione.

Il presidente Angelo Furiassi ha ribadito la volontà dell’associazione di spendersi per provare

progressivamente a sensibilizzare l’opinione pubblica alla disabilità e alle necessità di non

discriminare una minoranza che ha il diritto di essere sempre messa in condizione di

partecipare alla vita della comunità senza limitazioni, specialmente quando le limitazioni

sono poste da barriere architettoniche: ha pertanto esortato l’amministrazione a risolvere il

problema posto dal montacarichi che dovrebbe permettere l’accesso indiscriminato al piano

soppalcato del Centro Polivalente, ma che in effetti mortifica i fruitori, costringendoli a

chiedere aiuto a terzi per poterlo utilizzare. Meme Pagnini, presente in qualità di membro

della giuria del Premio Etico, nonché inesauribile fonte di ispirazione per l’iniziativa, non ha

potuto che annuire convinto, chiosando: “L’autonomia è dignità”.

La vicesindaca di San Giovanni in Marignano, Michela Bertuccioli, ha rimarcato che tra tutte

le associazioni del territorio, Rimbalzi fuori Campo è senz’altro l’associazione che è riuscita

a creare una rete territoriale che mette veramente in relazione il territorio, creando un’unità di

intenti tra i vari partecipanti alle sue iniziative.

L’assessore alla Cultura del comune di Misano Adriatico, Manuela Tonini, ha ringraziato a

sua volta l’associazione per l’impegno con cui si prodiga sul territorio, sottolineando

l’indiscutibile arricchimento che deriva da questo tipo di attività.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica.



Traccia corrente

Titolo

Artista